SCREEN

Cpanel

Scalea: C.I.G. U-16 2018

Per l’edizione 2018 dei Campionati Italiani Giovanili, la FSI ha scelto l’amena Riviera dei Cedri lungo la costa tirrenica al confine calabro-lucano.

Scalea (Cosenza) ha ospitato dall’1 al 7 luglio ben 902 juniores provenienti da tutta Italia (più genitori e accompagnatori vari).

Mare e natura assolutamente all’altezza del periodo estivo e delle aspettative di chi vuole abbinare il torneo alla vacanza (cioè tutti o quasi). Anche la struttura organizzativa è stata abbastanza adeguata, soprattutto se si tiene presente che è difficilissimo organizzare eventi di tale portata numerica. Certo, qualcosa poteva andar meglio, ma tutto sommato non ci si può lamentare molto.


La Sst si è presentata con ben 19 juniores, un numero abbastanza standard per il circolo.

A questi si sono aggiunti 2 istruttori (il sottoscritto e Silviu Pitica), e come sempre tantissimi genitori che non volevano perdersi né le gesta dei propri figli, né l’invitante settimana assolata con un mare incantevole.

Purtroppo le aspettative (parliamo di quelle agonistiche) sono state deluse, con un risultato complessivo molto deludente come non si vedeva da anni. Per carità, un’annata storta può capitare, ma passare dal 1° posto nella classifica dei circoli 2017 al 19° attuale, non è facile da digerire.


Cosa non ha funzionato? Beh, difficile dirlo a caldo, e comunque le componenti sono certamente più di una. Tanto per iniziare, il poco allenamento agonistico si è dimostrato un elemento ahimè determinate. Molti dei nostri juniores giocano pochissimi tornei durante la stagione, di conseguenza si arriva a questi importanti appuntamenti con pochissimo allenamento alle spalle (più di qualcuno non ha giocato nemmeno un torneo Elo durante la stagione!). Eppure l’offerta non manca, come crediamo non manchi il tempo per conciliare gli impegni scacchistici con quelli scolastici. Un aspetto certamente da migliore in futuro. È mancato anche un pizzico di impegno nello studio. Arrivati ad un certo livello, non basta più ‘arrangiarsi’ con tattica e mestiere… un sano studio delle aperture in primis (libri e dispense non mancano di certo) e poi naturalmente anche del resto, è assolutamente indispensabile.

Basterebbe ‘sacrificare’ qualche ora settimanale di inutile gioco online e il problema sarebbe risoltoOcchiolino. Anche la buona sorte non ci ha arriso, con alcuni dei nostri migliori (penso a Marianna Raccanello e Giorgio Gola, Campioni Italiani 2017) che purtroppo erano nell’anno ‘dispari’, cioè nell’anno in cui risultano più piccoli nell’ambito della categoria (le categorie vanno da biennio in biennio). Un anno a quell’età fa a differenza, e infatti raramente una categoria viene vinta da un ‘dispari’.


Ma non tutto è andato storto.Risatona

La conferma di Marianna Raccanello ai vertici è oramai una costante. Marianna non sbaglia mai questi appuntamenti, e anche se quest’anno ha dovuto cedere lo scettro ad una stellare Maria Palma (9/9 per lei), il secondo posto conseguito le permette comunque di qualificarsi per i Campionati Europei.

Note liete sono arrivate anche da qualche esordiente, come Giulia Da Pont nell’U10f che con la sconfitta all’ultimo turno ha compromesso la possibilità di arrivare in zona podio, Kamila Perazzo (U12f), Andrea Chinelli (U12) e Anna Laura Iosipescu (U8f).

Buoni risultati anche per il neo-tesserato palermitano Federico Giammona (U12), Giulio Agresta (U10), Matteo Gatti (U14), Andrea Gola (U10) e Stefano Maraviglia (U14).

Luci e ombre per Francesco Monni (U12), Enzo Tripodi (U16) a cui è mancata la zampata decisiva all’ultimo turno per entrare nelle posizioni che contano, Riccardo Rotondaro (U10) autore comunque di un ottimo inizio di torneo.

Torneo sotto le loro possibilità invece per Leonardo Catalano (U14), Giorgio Gola (U12), Alberto Rotondaro (U12), Nicolò Briata (U12), Alberto Peiretti (U14) e Daniel Iosipescu (U12).


La sensazione finale è che ci sia qualcosa di ‘incompiuto’ nel torneo dei nostri, con molti crolli nei turni finali (vedi mancanza di allenamento) che hanno reso le classifiche un po’ troppo amare. Facciamo tesoro anche di questa esperienza negativa, fiduciosi in un pronto riscatto da parte di tutti.

Le potenzialità non mancano.Occhiolino


Risultati, classifiche e statistiche sono disponibili sul sito ufficiale della manifestazione

https://scacchi.rivieradeicedri.it/risultati-cigu16-2018/

 

Condividi sui tuoi social networks

PLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMITPLG_ITPSOCIALBUTTONS_SUBMIT
Sei qui: Home News dall'attività giovanile Scalea: C.I.G. U-16 2018